front4-Panoramica-notte.jpgfront2-Panoramica-tramonto.jpgfront1-pentapolis.jpg

 

2 dicembre 2012

A Rivignano e Teor vincono i sì con l’87%. La maggioranza dei cittadini che ha votato (2.522 in totale) ha dato un parere favorevole alla fusione dei due comuni. A Rivignano i sì vincono con il 95%, mentre a Teor con il 73%.Ora partirà l’iter per arrivare al 1° gennaio 2014, quando nascerà il nuovo comune, Rivignano Teor. «C’è un’estrema soddisfazione per un voto decisamente plebiscitario a Rivignano ma anche a Teor, dove c’erano state alcune opposizioni – ha affermato il sindaco di Rivignano, Mario Anzil -. Al di là di ogni più rosea previsione i cittadini dei due comuni hanno capito l’importanza di quanto stavamo facendo». «La sfida è vinta. – afferma il sindaco di Teor, Fabrizio Mattiussi - Siamo soddisfatti sia per il risultato che per il dato dell’affluenza. I nostri cittadini hanno compreso l’importanza della fusione per il loro futuro».

 

Nelle due località della Bassa friulana gli aventi diritto al voto si sono espressi in un referendum consultivo, che ha premiato la volontà dei promotori con una maggioranza schiacciante di si.

 

Domenica 2 dicembre gli elettori dei comuni di Rivignano e di Teor saranno chiamati ad esprimere la loro opinione, attraverso il voto favorevole o contrario, in merito alla costituzione del nuovo comune di “Rivignano Teor”.

 

Il Consiglio Comunale è stato convocato stasera per approvare la delibera con cui si chiede alla Regione di indire il referendum consultivo necessario per la fusione dei comuni di Rivignano e Teor. Con tale stessa delibera, inoltre, stabiliamo il nome del nuovo Comune, ossia “Rivignano Teor”, individuiamo in Rivignano il suo capoluogo, approviamo la planimetria del nuovo territorio e infine manifestiamo la volontà di accedere ai finanziamenti straordinari che pochissimi giorni fa la Regione ha istituito per incentivare appunto i percorsi di fusione.

Anci Toscana – 4 dicembre 2012

 

Potrebbe salire a 16 il numero di comuni toscani che nel 2013 andranno a Referendum consultivo, come previsto dalla LR 62/2007 e dalla LR 68/2011, in una sorta di election day con le elezioni politiche della prossima primavera, per decidere se fondersi o meno, dando vita a una vera e propria rivoluzione istituzionale.

Caro amico, gentile amica,

di seguito la convocazione all’ Assemblea Generale del Comitato Intercomunale pro-fusione “PENTAPOLIS” con relativo Ordine del Giorno.

Sono trascorsi ormai 6 mesi da quel 28 settembre 2012, giorno in cui è partito il “viaggio” di un nutrito e motivato gruppo di persone verso la meta della “fusione” dei nostri 5 paesi. Un cammino che si è rivelato subito arduo e difficile - cosi come prevedibile - complicato ancor piu’ da “interessi di bottega” di alcuni iniziali compagni di viaggio, i quali hanno provocato qualche attrito e notevoli ritardi.

Pagina 6 di 8
Joomla templates by a4joomla