front2-Panoramica-tramonto.jpgfront4-Panoramica-notte.jpgfront1-pentapolis.jpg

 

di Roberto Faiulo

 

“Nuvole sinistre” si addensano sempre più su queste nostre amministrazioni comunali: chi prima, chi dopo… sono in odor di “dissesto”, comunque finite in una drammatica palude finanziaria pesantemente debitoria. E il conto verrà inevitabilmente saldato da tutti i cittadini, e più pesantemente proprio da chi già è in difficoltà.

 

di Tonio Scanderebech

 

Un viaggio entusiasmante iniziato oramai da un bel pò, ma c’è sempre spazio per chi volesse fareancora oggi il chek-in d’imbarco, iniziando, magari, per semplice curiosità. Il segreto per la buona riuscita dell’iniziativa è quello di volare alto col pensiero (e perché no, con un pizzico di immaginazione) guardando all’orizzonte, oltre il campanile.

La fusione dei 5 comuni della Valsamoggia Crespellano, Bazzano, Monteveglio, Castello di Serravalle e Savigno è legge.

BolognaToday » Cronaca

Soddisfazione per l'approvazione ieri in Assemblea legislativa del progetto di legge che determina la fusione dei cinque comuni bolognesi della Valsamoggia". La esprime il capogruppo Pd in Regione, Marco Monari, in una nota diffusa assieme al relatore di maggioranza, Antonio Mumolo, alla consigliera Paola Marani e al segretario regionale del Pd, Stefano Bonaccini, che attacca i detrattori. La fusione, "in un momento di grave crisi economica - ricorda Mumolo - farà risparmiare il 10% (2,6 mln di euro all'anno) del costo complessivo della Pubblica Amministrazione, e porterà 18 milioni di euro nelle casse del nuovo Comune di trasferimenti statali e regionali in dieci anni".

 Si discute oggi in Regione il progetto di legge sulla nascita del comunico della Valsamoggia. Respinta la sospensiva del Pdl, astensione di Sel. Bignami, Pdl: "Sopruso della volontà democratica"

5 febbraio 2013          

Il relatore di maggioranza, Antonio Mumolo (Pd), introducendo oggi in Assemblea legislativa il progetto di legge della Giunta dell'Emilia-Romagna sulla fusione dei Comuni della Valsamoggia (Bazzano, Castello di Serravalle, Crespellano, Monteveglio e Savigno) comunica la decisione di procedere. Il vice capogruppo del Pdl, Galeazzo Bignami, relatore di minoranza, ha proposto di sospendere sostenendo il 'no' alla fusione, ma la sospensiva è stata bocciata con i voti della maggioranza, con l’astensione del Capogruppo Sel Gian Guido Naldi.

Fusione Valle del Samoggia: "Solo un sì ogni 4 cittadini"

 

29 gennaio 2013 

Il coordinemento liste cittadini: "Rispettata la sovranità popolare dei Comuni di Bazzano e Savigno e la ratio dell'articolo 12 della Legge Regionale 24/1996; martedì 5 la decisione definitiva dell'Assemblea Legislativa Regionale.

"Non è con uno scarto di 165 votanti, con la maggioranza degli elettori che non si sono recati al voto, con due Comuni contrari ed un terzo, Castello di Serravalle, dove il sì ha prevalso per poche decine di votanti che si può procedere ad una proposta di modifica istituzionale che ha ricevuto l’avvallo di un cittadino su quattro": queste le parole contenute nella nota stampa del Coordinamento delle liste dei cittadini della Valle del Samoggia.

Adesso la fusione vacilla. Bazzano e Savigno i 'ribelli'.

 

Bologna, 26 novembre 2012 

Complessivamente, i sì nei cinque centri sono stati il 51,4%. Crespellano decisivo. Adesso la palla passa alla Regione. La vicepresidente Saliera: «Sarà l'assemblea legislativa a decidere». Valsamoggia il nome preferito.

Il segretario del Pd, Raffaele Donini, è soddisfatto: «Il progetto è valido e prosegue»

Pagina 5 di 8
Joomla templates by a4joomla